COLLETTIVA
MILLEDUECENTOSESSANTUNO
FRA ASTRATTISMO E ARTE CONCETTUALE
FRA MODERNITÀ E CONTEMPORANEITÀ
QUATTRO ANNI DI PERCORSO CREATIVO E SPERIMENTALE

dal 26 maggio al 20 giugno 2018
inaugurazione sabato 126 maggio, ore 17:30

In occasione della manifestazione annuale La Maggiolata di via Maggio, la Galleria ZetaEffe inaugura alle ore 17.30  la mostra Milleduecentosessantuno. Fra astrattismo e arte concettuale, fra modernità e contemporaneità di percorso creativo e sperimentale.
Milleduecentosessantuno è il numero dei giorni passati dall’inaugurazione della Galleria nel dicembre 2014. La mostra è un’antologica di tutti gli artisti che ci hanno accompagnato in un percorso di intense e vivide emozioni.
Dagli storici
Dalle macchine del tempo di Enrico Baj , L’Amor di Giosetta Fioroni, Le rouge et le feu di Bernard Aubertin, Illuminato dall’universo di Tommaso Cascella, Aleph di Lluìs Cera e Sergi Barnils, Lumen et Umbra di Matteo Basilè, Troposdi Achille Perilli, Cose di Mario Francesconi, Forme di Vinicio Berti;
alle recenti proposte
Quintessenza di Luca Brandi, La città dentro di Luca Matti, Due memorie di Resmi Al Kafaji, Atlanti di pietra di Fernando Cucci, Ri-tratti di Vaclav Pijevic.

Gallery

Tommaso Cascella
Sergi Barnils
Roy Lictenstein
Riccardo Guarneri
Piero Dorazio
Paolo Caponi
Mario Francesconi
Lluìs Cera
Giosetta Fioroni
Achille Perilli
Friederike Oeser
Vinicio Berti
Hermann Nitsch
Vaclav Pisvejc
Andre Vranken
Luca Brandi
Luca Matti
Enrico Baj
Fabio Masini
Bernard Aubertin
Fernando Cucci
Maria Pia Mancini
Friscia
Bernard Aubertin
Tommaso Cascella